Antonio Palmas

Antonio Palmas

C’è una fiammella di luce dentro ognuno di noi che brilla. E’ nostra responsabilità trovarla ed alimentarla: nessuno al mondo verrà mai a cercarla, semplicemente perché nessuno al di fuori di noi ne conosce l’esistenza. La nostra fiammella è unica ed inimitabile e quando la facciamo brillare diamo un senso profondo alla nostra esistenza e creiamo le condizioni affinchè anche altre fiammelle attorno a noi brillino. Amo mettere le mie competenze al servizio di chi sceglie di valorizzare la sua fiammella e di mostrare al mondo la sua luce.

Le recensioni sul mio ultimo libro “Time In”

Bruno Perra

Bruno Perra

Bruno Perra, Presidente Comitato Regionale Sardegna FIP

Credo che possiamo considerarlo motivo di grande soddisfazione per noi appassionati di Basket. Il libro, in modo semplice e scorrevole, coniuga passione, razionalità, adrenalina e programmazione. Desidero ringraziare l’autore. Sono convinto che il suo lavoro contribuirà ad accrescere l'entusiasmo di tutti coloro che lo leggeranno.

Lucio Zanca

Lucio Zanca

PCC ICF Coach e Amministratore Delegato UTREE Srl

Ho dedicato anni della mia vita professionale a dirigere squadre professionistiche di basket. La singola partita, la stagione sportiva e gli obiettivi di un team sono sempre condizionati da variabili che incidono in modo decisivo sui risultati desiderati. L'autore, pur riconoscendo l'importanza di aspetti tattici, atletici e di talento si sofferma in modo straordinario su tutto quanto può migliorare la prestazione, in particolare la mente e l'energia del singolo atleta e della squadra. Le conclusioni cui è arrivato sono innovative e stimolanti.

Nando Mura

Nando Mura

Giornalista de "L’Unione Sarda"

Sembra facile. Sembra: mettere la palla in un canestro è così semplice che il tiro libero si batte dalla cosiddetta “linea della carità” perché dovrebbe essere facile come gettare una monetina nel piattino di un mendicante. No, non è così facile: perché gli aspetti tecnici sono (anche) figli di tutto quello che Antonio Palmas ci spiega in questo libro. Non sono semplici (o astratti) dettagli: la differenza tra chi vince e chi perde è talmente sottile che non si percepisce a occhio nudo. Erroneamente, infatti, pensiamo che il confine sia quel che vediamo: uno sbaglio, un fallo, un’infrazione. E invece no: è tutto quello che i nostri sensi non percepiscono. Tutto quello, cioè, che c’è scritto in queste pagine. Leggerle aiuterà sia a vincere, sia a capire perché si è perso.

Alessandro Finelli

Alessandro Finelli

Allenatore professionista di basket e PCC ICF Coach

Il libro presenta un modello olistico, che effettua un’accurata sistematizzazione delle variabili che incidono sulla prestazione sportiva e si sofferma su quelle mentali ed energetiche, spiegando cosa fare per arrivare pronti e carichi a un appuntamento importante.

Buoni e cattivi

Non esistono tratti caratteriali buoni e tratti caratteriali cattivi. Tutti i tratti caratteriali sono buoni nel giusto contesto e cattivi […]

Leggi tutto

Partire per la tangente

I social network sono uno strumento che consente a ogni persona di esprimere la propria opinione su qualsiasi tema, e […]

Leggi tutto

La logica dello sport

Lo sport è meraviglioso, perché insegna a saper vincere e a saper perdere. Consente di coltivare i sogni e spesso […]

Leggi tutto

Consigli

Stamattina un amico mi ha consigliato di cambiare pettinatura, un altro amico mi ha consigliato di andare a mangiare in […]

Leggi tutto